Piscine semiprefabbricate interrate in acciaio e cemento, antisismiche - Piscine interrate in cemento e in pannelli di acciaio

Vai ai contenuti

Piscine semiprefabbricate interrate in acciaio e cemento, antisismiche


SISTEMA BETONFLEX
CARATTERISTICHE TECNICHE PANNELLI


I pannelli–casseri sono realizzati con lamiera d’acciaio Fe510 dello spessore di 1.2 mm.
Si tratta di conci di lunghezza massima di 20—25 cm e spessore di 25 cm mentre l’altezza dei pannelli varia da 40 - 60 cm a 250 cm.

Nelle realizzazioni di piscine speciali  con scale romane, appendici, zone idromassaggio ed altro, le dimensioni dei pannelli (altezza e spessore) sono personalizzate in base alle richieste del committente.

Le pareti utilizzate per costruire piscine prefabbricate sono costituite da lastre di acciaio sagomate a “C” collegate tra loro in modo da formare una struttura unica.
I vari blocchi vendono “legati” insieme attraverso bulloni che mantengono unita la struttura della piscina e permettono una grande flessibilità di lavoro.

Questo tipo di pannello presenta il vantaggio di unire la finitura, che si ottiene con un cassero metallico, a quello del getto continuo relativamente all’anima centrale.

In questo modo si riesce ad ottenere piscine dalle forme libere, di qualsiasi dimensione, attraverso un sistema di costruzione semplice e veloce.

Il pannello così realizzato a tre strati, di cui due esterni in acciaio e uno centrale in cemento, forma una struttura monolitica tipica delle realizzazioni gettate in opera.
Questo pannello di acciaio zincato presenta delle nervature e all’interno è completamente armato.

Le doppie pareti vanno posate su fondazioni dove è necessario prevedere spezzoni di innesto, per rendere solidale con la fondazione il muro che si formerà con il getto.
Le pareti provviste di un piede d’appoggio sia internamente che esternamente sono fissate con tasselli e speroni–contrafforti d’acciaio che consentono un perfetto allineamento e maggiore robustezza.
I pannelli sono imbullonati in modo tale di evitare dei movimenti delle doppie pareti durante il getto del calcestruzzo.

Gli elementi prefabbricati, essendo molto leggeri, sono trasportati in cantiere per mezzo di normali automezzi e successivamente posizionati manualmente su una platea gettata in opera, senza alcuna necessità di mezzi speciali (come, ad esempio, autogrù).
Le fasi di messa in opera dei pannelli verranno seguite da personale qualificato che provvederà alla sistemazione delle pareti nella giusta posizione.
Il getto successivo sarà realizzato con calcestruzzo Rck 300 kg/cm² trasportato in cantiere direttamente dalle centrali di betonaggio.

Dal momento del getto integrativo delle pareti il calcestruzzo sarà fatto riposare per 8 giorni, dopo di ché si provvederà al rinterro attorno alla piscina con materiale drenante (ghiaia, sabbia, ciottoli, ecc.).

Sull’intero perimetro della vasca sono predisposti dei "ferri di ripresa" che permetteranno in un secondo tempo di ancorare la pavimentazione esterna della vasca.

Pecchini Piscine Srl

Loc. Bellaguarda 80/D,  46034 Borgo Virgilio (MN)

Tel: (+39) 0376 448197  -  Fax: (+39) 0376 750027

Partita IVA: 02086560204

REA MN-223224  |  Cap. Soc.: € 10.000,00 i.v.

Privacy Policy
Torna ai contenuti